Atti generali

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 12 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione concernenti gli atti di carattere normativo e amministrativo generale

1. Fermo restando quanto previsto per le pubblicazioni nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana dalla legge 11 dicembre 1984, n. 839, e dalle relative norme di attuazione, le pubbliche amministrazioni pubblicano sui propri siti istituzionali i riferimenti normativi con i relativi link alle norme di legge statale pubblicate nella banca dati «Normattiva» che ne regolano l'istituzione, l'organizzazione e l'attività. Sono altresì pubblicati le direttive, le circolari, i programmi e le istruzioni emanati dall'amministrazione e ogni atto, previsto dalla legge o comunque adottato, che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti ovvero nei quali si determina l'interpretazione di norme giuridiche che le riguardano o si dettano disposizioni per l'applicazione di esse, ivi compresi i codici di condotta, le misure integrative di prevenzione della corruzione individuate ai sensi dell'articolo 1, comma 2-bis, della legge n. 190 del 2012, i documenti di programmazione strategico-gestionale e gli atti degli organismi indipendenti di valutazione.

2. Con riferimento agli statuti e alle norme di legge regionali, che regolano le funzioni, l'organizzazione e lo svolgimento delle attività di competenza dell'amministrazione, sono pubblicati gli estremi degli atti e dei testi ufficiali aggiornati. 

Regolamento in materia di Prevenzione della Corruzione (legge n. 190 del 6 novembre 2012)

Numero: 0
Protocollo: 0

Ai sensi della Legge 190/2012 disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione il Comune ogni anno adotta un Piano triennale di prevenzione della corruzione con la funzione di fornire una valutazione del diverso livello di esposizione degli uffici al rischio di corruzione e stabilire gli interventi organizzativi volti a prevenire il medesimo rischio.
Con lo stesso Piano si definiscono procedure appropriate per selezionare e formare i dipendenti chiamati ad operare in settori particolarmente esposti alla corruzione.

  1. Il Segretario comunale è il responsabile del Comune della prevenzione della corruzione il quale predispone ogni anno, entro il 31 gennaio, il Piano triennale di prevenzione della corruzione che sottopone al Consiglio comunale per l’approvazione.
  2. Il Piano viene trasmesso, a cura del Segretario comunale, al Dipartimento della funzione pubblica e pubblicato sul sito internet del Comune nella sezione TRASPARENZA, PREVENZIONE E REPRESSIONE DELLA CORRUZIONE.

Allegati

Allegato: REGOLAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 20142016.pdf (Pubblicato il 31/03/2021 - Aggiornato il 31/03/2021 - 84 kb - pdf) File con estensione pdf
Allegato: delib. anticorruzione.pdf (Pubblicato il 31/03/2021 - Aggiornato il 31/03/2021 - 221 kb - pdf) File con estensione pdf
Allegato: ALLEGATO2.pdf (Pubblicato il 31/03/2021 - Aggiornato il 31/03/2021 - 44 kb - pdf) File con estensione pdf
Allegato: ALLEGATO3.pdf (Pubblicato il 31/03/2021 - Aggiornato il 31/03/2021 - 36 kb - pdf) File con estensione pdf
Allegato: allegato4.pdf (Pubblicato il 31/03/2021 - Aggiornato il 31/03/2021 - 120 kb - pdf) File con estensione pdf
Contenuto creato il 24-09-2014 aggiornato al 29-08-2022
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Elena d'Aosta - 80047 San Giuseppe Vesuviano (NA)
PEC protocollocomunesangiuseppevesuviano@postecert.it
Centralino +390818285111
P. IVA 01549271219
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: